Le leonesse.

Il leone è il re della savana … ma nella prateria sono le leonesse che fanno tutto!
Le leonesse.

Una delle immagini più popolari della savana africana comprende un leone circondato dal suo harem di femmine.

Il leone maschio, oltre che difendere il territorio, interviene nella caccia solo quando si tratta di prede molto grandi, come bufali, ippopotami o elefanti.

Nella maggioranza dei casi sono le femmine a procurare il cibo per il branco perché sono più piccole, più leggere, più veloci e meno appariscenti, essendo sprovviste della tipica criniera dei maschi.

La caccia richiede una certa strategia e di solito sono almeno due le femmine che partono alla ricerca di cibo.

Si nascondono tra l’erba secca, che è dello stesso colore del loro manto, e aspettano l’apparizione della vittima predestinata.

Le leonesse fanno della pazienza la loro arma migliore. Possono passare anche molte ore restando in agguato.

Di solito si avvicinano al gregge, mostrando disinteresse. Gli animali si allontanano a gran velocità, ma c’è sempre qualcuno che si attarda, imprudentemente… Proprio lui sarà il bersaglio scelto dalle leonesse affamate.

I leoni non sono molto resistenti perché il loro cuore è abbastanza piccolo, ma sono dotati di una forza incredibile.

Hanno potenti artigli e zanne affilate che permettono loro di afferrare e smembrare la preda con una zampata.

L’attacco è generalmente rapido e molto potente.

Una volta saltate sulla preda, le leonesse uccidono la vittima per strangolamento, coprendogli la bocca e il naso.

Una volta che la preda è morta, il primo a mangiare è il maschio, che ottiene la parte migliore.

Quando è soddisfatto, è il turno delle cacciatrici e delle altre femmine del branco, infine, i bocconi restanti spettano ai cuccioli.

Se una femmina si avvicina al cibo prima che il maschio finisca, questi mostrerà il suo potere ringhiando e mostrando i suoi artigli.

Un altro aspetto interessante è la capacità delle leonesse di “mettere da parte” il cibo.

Le femmine, per evitare che una carcassa venga sottratta da altri animali, nascondono i resti del pasto tra i rami di un albero, per garantire un po’ di cibo al branco nelle ore successive.

La leonessa nella scelta del partner è molto intraprendente, è lei che corteggia il maschio.

La femmina gira attorno al leone, gli sventola la coda in faccia e se ne va ruggendo. Se il maschio la insegue, forma con lei una coppia.

video Botswana

© 2020 ViaggiRoberto.it - info@viaggiroberto.it - informativa sulla privacy