Namibia, gli Himba

Belle come statue è l’espressione più usata per chi conosce le donne Himba
Namibia, gli Himba

Le donne di questo popolo della Namibia, fanno di tutto per assomigliare a preziose "sculture" di terracotta perché spalmano sulla pelle e sui capelli una mistura di ocra e grasso.

Gli Himba sono un gruppo etnico di circa 12.000 persone che abita nella Namibia settentrionale. Sono pastori nomadi, allevano vacche e capre, e parlano la lingua herero.

Grazie ai pochi rapporti con gli europei, gli Himba hanno mantenuto gran parte del loro stile di vita tradizionale.

Gli Himba indossano pochi capi di vestiario; le donne si coprono il corpo con un impasto rosso a base di burro, ocra ed erbe.

La motivazione, secondo quanto si ritiene comunemente, è per proteggersi dal sole e dalle punture di insetti. In realtà l'uso di spalmarsi il corpo con questa mistura è basato principalmente su ragioni puramente estetiche.

Gli indumenti di tipo occidentali sono piuttosto rari e vengono indossati quasi esclusivamente dagli uomini. I villaggi sono costituiti da capanne di forma conica, realizzate con frasche legate insieme con foglie di palma e cementate con fango e sterco.

Le donne svolgono i lavori più pesanti: mungono gli animali, si occupano dei bambini, trasportano l'acqua e costruiscono le case.

Gli Himba rifiutano di curarsi con le medicine moderne, essi adoperano esclusivamente rimedi tradizionali, curandosi con erbe e pozioni da loro confezionate.

Essendo nomadi, una famiglia può spostarsi anche due o tre volte in un anno.

© 2020 ViaggiRoberto.it - info@viaggiroberto.it - informativa sulla privacy