Le cascate di Iguazú

Credo sia impossibile descrivere le cascate di Iguazú se non con una sequenza incontrollata di aggettivi superlativi. Le cascate sono senza alcun dubbio le più impressionanti al mondo.
Le cascate di Iguazú

Il grande frastuono delle acque si contrappone alla bellezza della zona. Uno spettacolo che solo madre natura poteva creare.

Basta pensare ai numeri per capire a cosa ci troviamo di fronte:  le cascate di Iguazú  sono un sistema di 275 cascate con altezze che arrivano fino agli 80 metri,  una estensione di  2,7 km una portata d’acqua di 1,9 milioni di metri cubi al secondo.

Queste cascate, fra le più «rumorose» al mondo, sono condivise fra il Parco argentino e il Parco brasiliano.

Il percorso per ammirare le cascate è scandito da ponti, terrazze e punti panoramici che  garantiscono un panorama unico al mondo dove la natura si fa «sentire» in tutta la sua potenza, guidati prima dal canto degli uccelli tropicali poi dal frastuono dell'acqua.

 Le cascate dell’Iguazù hanno una magia speciale e indubbiamente sono uno dei paesaggi naturali più belli del mondo.

Nel 1984 sono state proclamate Patrimonio Mondiale dell’Umanità, nel 2012 sono state elette tra le nuove Sette Meraviglie del Mondo Naturali.

Il lato brasiliano offre una panoramica completa delle cascate che si riversano nella foresta tropicale con un susseguirsi di salti incorniciati da molteplici arcobaleni. Il lato argentino pone lo spettatore dinanzi a un muro spesso e inarrestabile di acque e di vapori che lo invitano ad un incontro più intimo e più coinvolgente.  Si può quindi affermare che dal Brasile si vedono le cascate ma dall’Argentina si vivono!

Le cascate di Iguazù sono state sfondo di alcuni film e video musicali tra cui: Mission di Roland Joffè (1986), Miami Vice (2006) di Michael Mann, Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo di Steven Spielberg (2008).

video cascate Iguazù