Gioachino Rossini

Il 13 novembre 2018 è 150° anniversario della morte del grande compositore pesarese.
Gioachino Rossini

La casa natale di Rossini, a Pesaro, è un museo dedicato al grande compositore arricchita con interessanti strumenti multimediali.  Indossando speciali occhiali, grazie ad animazioni virtuali e video, il maestro si materializza al fianco dei visitatori e li accompagna con il suo racconto.

La attività del compositore pesarese ha spaziato attraverso vari generi musicali, ma è ricordato principalmente per opere famose e celebrate quali Il barbiere di Siviglia, L'italiana in Algeri, La gazza ladra, La Cenerentola, Semiramide e Guglielmo Tell.

Rossini compose la prima opera all'età di quattordici anni e scrisse trentanove opere di rilievo in diciannove anni, prima del suo improvviso abbandono del teatro nel 1829.

E’ stato riconosciuto come il più importante compositore italiano della prima metà del XIX secolo ed uno dei massimi operisti della storia della musica, per la precocità e la velocità di composizione.

Tipico del suo stile era il crescendo orchestrale su una frase ripetuta, immortalato nella locuzione “crescendo rossiniano”.

© 2020 ViaggiRoberto.it - info@viaggiroberto.it - informativa sulla privacy