Grecia, Isola di Skiathos

Si trova sull'Isola di Skiathos, uno degli aeroporti più pericolosi del mondo.
Grecia, Isola di Skiathos

Lo chiamano la seconda St Marteen perché anche qui, come sull'isola caraibica, i curiosi si appostano poco lontano dalla spiaggia e a pochi metri dalla pista di atterraggio per farsi sfiorare dagli aerei.

È stato nominato l’aeroporto più pazzo d’Europa, diventando in brevissimo tempo una meta turistica anche per questa sua particolarissima attrazione.

 L’aeroporto di Skiathos ha una pista strettissima e corta, di soli 1630 metri.

L’isola non offriva sufficiente spazio alla nascita di un aeroporto, per questo motivo si è dovuta utilizzare una porzione di spiaggia e unire l’isola ad un’altra isoletta accanto.

Atterrare a Skiathos non è cosa da tutti. Ad un semplice pilota non è permesso, qui per pilotare un aereo è necessario un comandante, un grado dunque superiore, che solitamente ha ricevuto una speciale formazione.

Mentre ci si trova sull’aereo inoltre la pista sembra ancora più piccola delle sue reali dimensioni, tanto che l’aereo sembra proprio schiantarsi sul vicino paese a causa di un particolare effetto ottico.

Sull’isola andare ad osservare gli atterraggi degli aerei è diventato uno spettacolo molto particolare per i turisti.

Nei video che girano in rete si notano spesso i turisti intenti a nascondersi, per ripararsi dall’aereo in atterraggio, causando negli spettatori un misto tra l’esilarante ed il traumatico

© 2021 ViaggiRoberto.it - info@viaggiroberto.it - informativa sulla privacy