Castello di Urquhart e lago di Loch Ness

Oggi restano solo alcune strutture dell’originaria fortezza, che nel corso dei secoli è stata oggetto di conquiste, battaglie e eventi drammatici ed anche di storie che sconfinano nella leggenda.
Castello di Urquhart e lago di Loch Ness

La vista è incomparabile, tanto è meravigliosa: i ruderi del Castello, uno dei più grandi della Scozia, sorgono su uno sperone di roccia proteso sul Loch Ness.

Dal Castello si ammirare il magnifico panorama del lago di Loch Ness.

Questo specchio d'acqua dalla forma sottile,  lungo circa trentasette chilometri e largo poco meno di due,  raggiunge la notevole profondità di quasi duecentotrenta metri.

È da queste profondità, dagli abissi del lago, dalle grotte sommerse, dalle cavità prive di luce che emerge la leggenda senza tempo di Nessie, il mostro del lago.

Nessie ha una storia antica. Si inizia a parlare di lui verso la metà del sesto secolo dopo Cristo, quando Admnano di Iona riferisce della vicenda accaduta quasi cento anni prima ad un monaco irlandese che assiste alla sepoltura di un uomo aggredito e ferito a morte da una creatura che viveva nel lago.

Nel 1871 un certo Mackenzie testimonierà di aver visto tra le acque dal lago una strana massa svanire tra i flutti, immergendosi in un ribollire di schiuma e onde.

Il 1934 è l'anno della famosa "foto del chirurgo". Il Daily Mail  pubblica la foto di Robert Kenneth Wilson che mentre si trova sul lago di Loch Ness, immortala Nessie.

Questa foto è destinata a restare una delle raffigurazioni più popolari di Nessie fino al 1994 quando studi approfonditi la identificano in via definitiva come un falso.

Dal 1934 al 2014 si susseguono altri avvistamenti molti dei quali però si rivelano subito dei falsi conclamati.

video Scozia

© 2019 ViaggiRoberto.it - info@viaggiroberto.it - informativa sulla privacy