L’arte aborigena australiana.

Per l’aborigeno australiano la pittura è una forma di scrittura e di comunicazione con il mondo esterno e con quello trascendentale degli spiriti.
L’arte aborigena australiana.

L’arte australiana è una delle più antiche tradizioni artistiche del mondo, risalente ad almeno 40 mila anni fa.

In origine erano dei disegni realizzati sulla sabbia.

In seguito, con l’utilizzo di supporti di tela, la pittura aborigena divenne “l’arte a punti”.

Si realizzarono dipinti con complesse disposizioni geometriche di punti colorati.

Le immagini che possono essere espresse in questo linguaggio sono quelle fondamentali della cultura e della mitologia aborigena, per esempio “uomo”, “pozza”, “canguro”, “ciotola”, “bastone per scavare” e così via.

I simboli utilizzati per rappresentare questi concetti possono considerarsi rappresentazioni stilizzate della forma dell’oggetto stesso visto dall’alto.

Ogni linea, forma o cambiamento di direzione possiede un particolare significato per l’artista.

 Ad esempio un cerchio con molteplici U che lo circondano rappresenta simbolicamente un gruppo di uomini seduti attorno ad un fuoco.

© 2020 ViaggiRoberto.it - info@viaggiroberto.it - informativa sulla privacy