La cattedrale di sale di Zipaquirà, in Colombia

L’incredibile basilica scavata nel sale a 180 metri di profondità è un eccezionale gioiello architettonico.
La cattedrale di sale di Zipaquirà, in Colombia

La costruzione di questa chiesa è legata direttamente al lavoro molto duro e pericoloso dei minatori nelle miniere di sale.

Per consentire ai lavoratori di pregare venivano realizzati degli altari dentro alle miniere.

La storia di questa costruzione sotterranea inizia negli anni 30, con il passare del tempo si decise di realizzare una basilica in grado di ospitare 10 mila persone.

Sono state rimosse 250 mila tonnellate di sale grezzo.

La chiesa oggi, che si sviluppa su una superficie di circa 8500 mq, ha una spettacolare Via Crucis, lunga 386 metri, con le 14 grotte per ricordare la Passione e la Morte di Gesù.

La cattedrale, con le tre navate volte ad evocare nascita, vita, morte e Resurrezione, presenta, nella parte centrale, la croce intagliata nella roccia più grande al mondo.

Le luci bianche e blu, che brillano sulle pareti di sale, rendono la scenografia ancora più suggestiva e magica.

All'interno della struttura la temperatura è costantemente intorno ai 14 gradi tutto l'anno.

Oggi la cattedrale accoglie i fedeli per le funzioni religiose, attira migliaia di curiosi da tutto il mondo e vi si celebrano perfino matrimoni.

video Bogotà

© 2020 ViaggiRoberto.it - info@viaggiroberto.it - informativa sulla privacy