Isfahan

La spettacolare Piazza dell’Imam, nella città di Eṣfahān, è un grande, impressionante e strepitoso gioiello architettonico.
Isfahan

Questa armoniosa piazza, luogo di notevole importanza storica e culturale, venne costruita tra il 1598 e il 1629 ed è circondata da gallerie porticate a due piani, giardini e vasche d’acqua.

Meravigliosi edifici, della più splendida architettura islamica, delimitano la piazza:

a sud la Moschea dell’Imam, a est la Moschea dello sceicco Lotfollah, a ovest il Palazzo reale e a nord l’entrata del bazar di Qeisarieh.

La moschea dell’Imam è davvero bella e grandiosa, con i suoi quattro minareti, con la sua grande cupola rivestita con piastrelle colorate di blu e oro e con le sue due Madrase abbellite da giardini, piccole fontane e arcate decorate con piastrelle colorate.

La moschea dello sceicco Lotfollah era riservata alla famiglia reale ed è senza minareti perché aveva la funzione principale di oratorio privato o mausoleo.

Il palazzo Reale venne eretto come residenza dello Scià di Persia. L’edificio si sviluppa su sei piani, nella sua parte frontale, ha una vasta terrazza coperta con soffitto intarsiato sostenuto da altissime colonne lignee.

All’interno, vi sono ricchi affreschi con numerosissimi motivi a soggetto naturalistico. Qui si trovava anche la cosiddetta sala della musica, dove gruppi musicali e solisti erano soliti suonare e cantare.

Il Gran Bazar è un labirintico intrigo di passaggi, sale e caravanserragli, coperti da una serie di piccole cupole, ciascuna provvista di apertura per il passaggio della luce.

Sorprende il connubio della ricchezza monumentale dei palazzi reali con i cunicoli del bazar.

Le vaste dimensioni della piazza la rendono tra le più grandi al mondo, nel 1979 è stata inserita nell'elenco dei patrimoni dell'umanità dell'UNESCO

 video Isfahan

 

© 2020 ViaggiRoberto.it - info@viaggiroberto.it - informativa sulla privacy